Elettricità nell’autobus, per prima cosa la SICUREZZA

La sicurezza è la premessa principale da tenere in considerazione quando si effettua un’installazione elettrica su un autobus. Un’installazione scorretta senza adeguate misure di sicurezza è un rischio molto alto che può essere evitato seguendo una serie di raccomandazioni:

Tutte le apparecchiature installate da Azimut rispettano tali raccomandazioni. I passeggeri e l’operatore sono al sicuro.

Per offrire un maggiore comfort nei veicoli e un servizio extra ai passeggeri, negli autobus sono installati sistemi di corrente elettrica alternata a 220v, gli stessi presenti nelle abitazioni.

L’installazione più comune di questo tipo di sistemi si compone di diverse parti:

1. Il convertitore, il cuore dell’installazione

Questa parte è una delle più importanti dell’installazione. Esistono molti convertitori sul mercato; la sua funzione di base è quella di convertire i 24v di corrente continua (batteria) in 220v di corrente alternata (quella della casa).

Durante la conversione da continua ad alternata, bisogna considerare il tipo di onda se è modificata o pura. Il tipo di onda modificata è più economica poiché l’onda di corrente non è reale ma simulata elettronicamente. Il tipo di onda pura genera un’onda di corrente ad alta precisione.

Ondas

Le apparecchiature elettroniche domestiche sono progettate per funzionare con l’onda pura, i caricabatteria dei pc o dei dispositivi mobili potrebbero non accendersi quando il convertitore è a onda modificata.

Sebbene ci possa essere una differenza del 40% nel prezzo tra quello con onda modificata e quello con onda pura, è opportuno utilizzare uno a onda pura.

Tra quelli a onda pura ci sono convertitori con sistemi di protezione avanzati, ciò significa che proprio come in un’abitazione possiamo montare un pannello elettrico con differenziale e interruttori magnetotermici per proteggere gli utenti.

I dispositivi di Mastervolt utilizzati negli impianti elettrici realizzati da Azimut sono certificati e omologati e possono essere configurati per proteggere l’intera installazione da sovraccarico o cortocircuito. La cosa più importante è che impedisce a chiunque di essere fulminato perché è in grado di simulare una messa a terra, come evidenziato nel manuale.

La nostra raccomandazione è quella di posizionare un convertitore a onda pura in modo che non ci siano apparecchiature che presentino qualche problema. E si vuole, inoltre, garantire la sicurezza del viaggiatore e del veicolo stesso, il più appropriato è un dispositivo come i convertitori Mastervolt che hanno la possibilità di creare una messa a terra (GND) nei veicoli.

2. Installazione elettrica.

In questa sezione possiamo commentare due punti, il primo sarebbe un’installazione con cablaggio convenzionale che rispetti le normative per le installazioni a bassa tensione e l’altro sarebbe quella di utilizzare un sistema binario che sia anche conforme a tutte le normative e certificazioni.

Nelle installazioni con cablaggio convenzionale dobbiamo tenere conto delle seguenti caratteristiche:

      • Installazione fissa
      • Il veicolo deve rimanere fermo per due o tre giorni.
      • Riparazioni complicate a causa della quantità di collegamenti in serie.

Mentre l’opzione del sistema binario ci offre i seguenti vantaggi:

      • Installazione modulare. È possibile spostare o rimuovere i sedili senza compromettere l’installazione.
      • L’installazione elettrica può essere eseguita in poche ore.
      • Essendo modulari, le riparazioni sono più semplici, non occorre fermare un veicolo per ritappezzare un sedile.
      • È possibile riconfigurare il numero di sedili ogni volta che si desidera senza influire sull’installazione
      • È SICURO, TUTTI I COMPONENTI POSSIEDONO L’R10 R118.

Grazie ai grandi vantaggi offerti dal sistema modulare a binario, questo sarà la soluzione più ideale per realizzare installazioni elettriche. Si tratta di un sistema molto semplice da installare, poiché durante il tempo impiegato per avvitare la canaletta in un sistema fisso convenzionale si termina l’installazione completa di un sistema modulare a binario.

Se vuoi sapere come realizzare questo tipo di installazioni modulari a binario in soli 3 passaggi, iscriviti al nostro blog e non perdere i prossimi post!

3. Scatola di protezione, il sistema attivo di protezione:

Ultimo ma non meno importante, al fine di effettuare un’installazione sicura in un veicolo, l’ideale è montare una scatola di protezioni come quella che si trova nelle abitazioni. Disponendo di attrezzature con messa a terra (GND) come quelle di Mastervolt descritte sopra, assembliamo sistemi attivi di protezione con interruttore differenziale e termico per linea. In questo modo avremo installazioni completamente protette.

Se si sceglie la soluzione di Mastervolt, essa viene fornita con un kit in una scatola con interruttore differenziale e termico.

Seguendo queste raccomandazioni durante l’installazione, manterremo al SICURO il nostro veicolo e i nostri passeggeri.