L’integrazione dei sistemi

L’integrazione dei sistemi è la chiave del successo per i sistemi di intrattenimento a bordo degli autobus

Quando si parla di autobus è fondamentale ottenere una integrazione dei vari sistemi che li possono equipaggiare: dispositivi per l’obliterazione de biglietti, assistenza attiva alla guida, sistemi di intrattenimento, Router WiFi, telesorveglianza, etc…

Normalmente ciascuno di questi sistemi viene progettato per funzionare autonomamente per mezzo di una unità di controllo dedicata. Con il tempo quindi, a bordo di ogni veicolo, si accumulano sistemi diversi e la loro gestione diventa sempre più costosa e complicata.

caja-negra

Esempi tipici di unità di controllo che si posso incontrare a bordo di un autobus.

Per risolvere questo problema occorre ovviamente procedere verso una integrazione di tutti questi sistemi e Azimut è in prima linea su questo fronte.

Vantaggi dell’integrazione

I due vantaggi principali che si conseguono integrando sistemi differenti sono:

  • eliminazioni di componenti ridondanti.
  • visualizzazione attraverso una unica interfaccia di tutte le informazioni relative al veicolo ed i sistemi su di esso installati.

Come ottenere una integrazione dei sistemi disponibili per il proprio veicolo?

Esistono diversi progetti che vanno in questa direzione. Uno di questi è SIRI ( Service Interface for Real Time information). Un altro è ITXPT (Information Technology for Public Transportation) che cerca di far convergere tutti i fabbricanti attivi in questo settore verso una standardizzazione dei protocolli di comunicazione a favore di una futura interoperabilità.

itpt

Questo standard prevede anche la comunicazione basata su protocollo HTML5 e perfino la possibilità di virtualizzare i vari dispositivi installati come fossero applicazioni all’interno di un unico server.

 

L’integrazione dei sistemi è un traguardo ambizioso ed un appuntamento al quale Azimut non vuole mancare essendo sempre in prima fila per l’innovazione e l’introduzione di servizi sempre più avanzati per il trasporto pubblico.